Ufficio a Firenze

Viale dei Mille, n. 73 Firenze

Tel./fax: 055.581958
Email: info@avvocatoboschifirenze.it

Orari di apertura / Lunedi – Venerdi / 08:00 – 19:00

Chiamaci Tel. 055.581958

Sanità e sanitari

Cass. civ. Sez. III Ord., 30/11/2018, n. 30998

SANITA’ E SANITARI
Responsabilità  professionale

In tema di  responsabilità medica, una omissione è causa di un danno quando, se fosse stata tenuta la condotta alternativa dovuta, quest’ultimo non si sarebbe verificato “con più probabilità che no” (c.d. regola della preponderanza dell’evidenza); questa regola è soddisfatta quando, tra tutte le teoricamente possibili cause del danno, la condotta omissiva colposa fu quella più probabile non in assoluto, ma in relazione alle suddette altre possibili cause. (Nel caso di specie, la Corte d’appello, chiamata a compiere tale valutazione, negava che una più tempestiva cura avrebbe potuto avere “serie ed apprezzabili” possibilità di successo. Ciò è un criterio scorretto, dal momento che il nesso di causa sussiste non solo quando la condotta alternativa corretta avrebbe avuto “serie ed apprezzabili” probabilità di successo, ma anche quando avrebbe avuto probabilità “ragionevoli”, e comunque superiori alle probabilità di insuccesso.)